POSTI DA VISITARE

Esplora la regione
PRENOTA DA QUI AL MIGLIOR PREZZO GARANTITO!
Loading Booking...

Siena

Una passeggiata nel centro storico di Siena è una piacevole escursione. La leggenda vuole che Siena debba il suo nome a Senio, il figlio di Romolo. Questo spiega perché sia Siena che Roma usano spesso il simbolo della lupa nelle loro città. Nel Medioevo, Siena divenne una Repubblica e fiorì nel commercio e nelle banche, mentre la rivalità tra Siena e la nemica Firenze fu aspra; le due città furono quasi sempre in guerra fino all’incorporazione di Siena nel Granducato di Toscana nel 1559.

A Siena c’è qualcosa da fare in ogni stagione. L’evento più conosciuto è naturalmente il Palio, la famosa corsa di cavalli. Ogni estate si corrono due Palio, uno all’inizio di luglio e uno a metà agosto. Nei giorni che precedono le gare, in ogni quartiere di Siena si possono trovare cene speciali, feste e squadre di tamburini e sbandieratori che si preparano per il grande giorno.

DOVE

22 km a Nord di Spannocchia

DOVE MANGIARE

Ristorante-Pizzeria Nonno Mede, Via Camporegio 19 Tel. 0577 247966; chiuso il Lunedì.

Ristorante La Taverna di San Giuseppe, Via Giovanni Dupre, 132 – Tel. 0577 42286; chiuso la Domenica.

Osteria del Gatto, Via San Marco, 8
Tel. 0577-287133, chiuso Sabato a pranzo e Domenica tutto il giorno.

Osteria il Vinaio di Bobbe e Davide, Via Camollia, 167 Tel. 0577 49615; chiuso la Domenica.

Tre Cristi Enoteca Ristorante, Vicolo Provenzano 1-7 Tel. 0577 280608; chiuso la Domenica. 

FIRENZE

Firenze è la meta turistica più popolare della Toscana e non ha bisogno di presentazioni. Può essere molto affollata tutto l’anno ma merita assolutamente una visita! Una buona guida, una mappa decente e un paio di scarpe robuste sono tutto ciò di cui avete bisogno per una gita a Firenze. Di seguito sono riportati alcuni dei nostri luoghi preferiti da visitare in città:

PIAZZALE MICHELANGELO – Questa piazza ha una vista mozzafiato sulla città e sul fiume Arno.

GRANDE MUSEO DEL DUOMO – Il Duomo è la chiesa principale di Firenze. Per visitare la straordinaria Cupola del Brunelleschi, il Campanile, il Battistero, la Cripta e il Museo, è necessario il biglietto d’ingresso unico acquistato di persona o online, che consente di visitare ognuno di questi siti per 48 ore. La prenotazione è necessaria per salire sulla cupola, e consigliata per il museo e il campanile.

UFFIZI – Conosciuto come uno dei musei più importanti d’Italia e del mondo, qui potrete vedere opere famose di Botticelli, Michelangelo, Raffaello, Leonardo, Ghiotto e altri grandi maestri. E’ meglio prenotare durante i mesi di grande affluenza, quando altrimenti la fila all’ingresso può richiedere fino a due ore.

GALLERIA DELL’ACCADEMIA – Un altro dei più importanti musei in Italia e nel mondo, dove potrete vedere il David di Michelangelo e altri capolavori. Meglio prenotare durante i mesi di grande affluenza.

CAPPELLA BRANCACCI – All’interno della chiesa di Santa Maria del Carmine, questa cappella rappresenta una delle più alte vette dell’arte rinascimentale, con affreschi di Masaccio e Filippino Lippi. Altamente consigliata agli amanti dell’arte!

MUSEO DI SAN MARCO – Si tratta di un antico monastero dove tutte le celle sono decorate con affreschi, un’opzione sorprendente fuori dai sentieri più battuti.

LA SPECOLA – Un museo storico-scientifico del 1700: animali imbalsamati, insetti e una delle più grandi collezioni di cere anatomiche.

DOVE

70 km a Nord di Spannocchia

DOVE MANGIARE

Artbar – via del Moro, 4. Cocktails e aperitivo.

Beer House Club – Corso dei Tintori. Ampia selezione di birre.

Le Volpi e L’Uva – Piazza dei Rossi, 1.
Ottima selezione di vini naturali e piccoli antipasti (formaggi, salumi, crostini e altro).

Mercato Centrale – Via dell’Ariento.
Mercato alimentare al coperto, street food artigianale al piano superiore.

Il Pizzaiuolo – via de’ Macci, 113/r.
Un ottimo posto per una buona pizza, prenotazione consigliata.

‘Ino – via de’ Georgofili, 3. Ottimi panini con ingredienti selezionati, aperto a pranzo.

5ecinque – Piazza della Passera, 1.
Ristorante, vini naturali e buon cibo.

Il Magazzino di Luca Cai – Piazza della Passera, 2.
Specializzato nella Trippa alla Fiorentina e lampredotto.

Buca Lapi – via del Trebbio, 1/r.
Specializzato nella Bistecca alla Fiorentina, prenotazione consigliata.

Ditta Artigianale – Via dei Neri, 32.
Speciality Coffee, offre diverse varietà di caffè provenienti da piccolo produttori, la sera anche cocktail bar.

Edoardo Bio – Piazza del Duomo 45R.
Ottimo gelato BIO dietro al Duomo.

Colle Val d’Elsa

L’incantevole cittadina di Colle Val d’Elsa è fuori dai sentieri battuti dalla maggior parte dei turisti, ma vale la pena fermarsi. E’ responsabile del 95% della produzione di cristallo in Italia e del 15% nel mondo, e sono numerosi gli showroom e i musei sparsi per la città. Il Museo del Cristallo, situato in centro città, è aperto durante la stagione turistica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.30; sempre chiuso il Lunedì.

Il centro storico è situato sopra la città. Prendendo l’ascensore in fondo alla collina è possibile godere di panorami mozzafiato e di strade tortuose con ristoranti e negozi poco turistici. Nella parte bassa della città, date un’occhiata al mercato contadino del Venerdì mattina e, se siete alla ricerca di una visione creativa dei cibi locali, fermatevi al ristorante Sbarbacipolla.

Dove

25 km a Nord di Spannocchia (sulla strada verso San Giminiano)

San Gimignano

Solo 15 delle 72 torri originali sono rimaste a San Gimignano, famosa città collinare; ma non scoraggiatevi, potete comunque salirvi per una vista impressionante sulla campagna circostante. La città si è sviluppata secondo una caratteristica pianta a stella lungo l’antica via Francigena. Ospitando milioni di visitatori ogni anno, questo sito, patrimonio mondiale dell’UNESCO, merita sicuramente una visita! È il luogo ideale per degustare il primo vino italiano a denominazione di origine controllata: la Vernaccia di San Gimignano DOCG. Rinfrescatevi in Piazza della Cisterna, la piazza principale, mangiando uno dei più creativi gelati della regione alla gelateria Dondoli.

Dove

38 km a Nord-Ovest di Spannocchia

Volterra

La città di Volterra, un tempo una delle più importanti città etrusche, è costruita su un altopiano racchiuso da colline vulcaniche a metà strada tra Siena e il Mar Tirreno. Da non perdere il Teatro Romano, che si trova in notevoli condizioni. Meno turistica delle altre città toscane, Volterra offre un’esperienza più intima e rilassante.

Dove

69 km a Nord-Ovest di Spannocchia

Montepulciano

Ottimo esempio di un’antica città rinascimentale, lontana dai più ovvi itinerari turistici, Montepulciano è arroccata sulla cresta di una collina di roccia vulcanica tra due valli e occupa un sito di notevole bellezza. Se da un punto di vista architettonico è mozzafiato, l’attrazione principale per molti rimane oggi l’omonimo vino rosso della città, il vino Nobile di Montepulciano. Se la visita si svolge di Giovedì, non perdetevi il mercato settimanale della città.

Dove

80 km a Sud-Est di Spannocchia

Chiusdino

Chiusdino è un tipico borgo collinare con un grappolo di case di pietra grigia su strade strette, ripide e tortuose. Oltre ad ammirare la pittoresca piazza e la vista sulla campagna circostante, si possono visitare la casa natale di San Galgano, la Casa Parrocchiale e la cappella della Compagnia. Chiusdino è il più grande di tutta la serie di piccoli centri della Val di Merse, praticamente incontaminato dal turismo. È un’ottima tappa prima o dopo la visita all’Abbazia di San Galgano.

Dove

17 km da Spannocchia

ABBAZIA DI San Galgano

A circa 15 km da Spannocchia si trova la bellissima rovina della chiesa di San Galgano del XIII secolo. Da non perdere la notevole cappella circolare di Monte Siepi sulla collina sovrastante, sede della miracolosa “spada nella roccia” di San Galgano. Un grazioso wine bar all’aperto e con una splendida vista sulla valle, è un ottimo posto per un aperitivo al tramonto. Aperto dalle 10.00 alle 19.00. Chiuso il giovedì.

Dove

15 km da Spannocchia

ABBAZIA DI Monte Oliveto Maggiore

Situata a 5 km a est di Buonconvento, l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore è aperta dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00. Come sede dei monaci benedettini, è una delle chiese più interessanti della Toscana. I monaci di oggi continuano a vivere secondo la Regola Benedettina, coniugando preghiera, lavoro e studio, e si prendono cura dei pellegrini in arrivo. Di notevole interesse gli affreschi dell’Alto Rinascimento che circondano il Chiostro Grande. La grande biblioteca monastica dell’abbazia contiene molte edizioni rare e manoscritti unici, mentre l’orto di erbe aromatiche fornisce al farmacista del monastero gli ingredienti per i famosi liquori benedettini. I vespri serali nella cappella barocca risuonano di canti gregoriani.

Dove

50 km da Spannocchia

Abbazia di Sant’Antimo

Oltre al vino, l’attrazione principale di Montalcino, è l’Abbazia di Sant’Antimo. La leggenda locale attribuisce la fondazione dell’abbazia a Carlo Magno (742-814), anche se l’attuale edificio risale solo al 1118. Situata in un oliveto lungo l’antica strada di pellegrinaggio che collegava Roma a Santiago de Compostela in Spagna, fu costruita in travertino e alabastro color miele della vicina Volterra. I sette monaci dell’ordine dei Norbertini che vivono in una vicina casa colonica, riempiono quotidianamente la chiesa con canti gregoriani, evocando un senso di storia e di mistero che trasporta i visitatori nel Medioevo.

Dove

11 km a Sud di Montalcino